L'ambiente pedoclimatico





L’Umbria è una regione senza sbocchi sul mare occupata per il 29,3% da montagne, mentre il restante 70,7% è occupato da colline.

Le valli Tiberina e Umbra separano i rilievi appenninici orientali, aspri ed elevati, da quelli subappenninici ad occidente che sono più bassi.Le pianure sono antichi laghi colmati da depositi alluvionali.

Le viti e gli ulivi sono coltivati nelle zone subappenniniche.

Nelle zone sudorientali della regione si estende il territorio dell’antica “Marca di Tuscia” habitat ideale per i vigneti, dove si trova Orvieto.

Fiume principale è il tevere con affluenti Nestore e Paglia da destra, il Chiascio ed in nera da sinistra. Il lago Trasimeno è il quarto lago d’italia per estensione profondo max 6 mt.

 

Il clima è prevalentemente sub-mediterraneo che favorisce lo sviluppo vegetativo, facendo dell’Umbria il “cuore verde”d’Italia. Inverni non eccessivamente freddi ed estati calde, ma al di sopra dei 600 mt abbiamo forti escursioni termiche giornaliere e stagionali.

La piovosità è abbastanza distribuita nell’arco dell’anno con una certa prevalenza nel periodo primaverile.




Commenti




Lascia un commento

Inviato da : (Nome e Cognome)
Commento
ReCaptcha